CONTRIBUTI COMUNALI ALLE FAMIGLIE PER UTENZE GAS, LUCE, ACQUA, RIFIUTI E CANONE DI LOCAZIONE (L.106/2021) COVID-19

SCADENZA ALLE ORE 12 DEL 03/11/2021

Data:
01 Ottobre 2021
Immagine non trovata

Cavenago d'Adda, 1 OTTOBRE 2021               AVVISO

CONTRIBUTI UTENZE GAS, LUCE, ACQUA, RIFIUTI CANONE DI LOCAZIONE (L. 106 / 2021)

Si rende noto che a seguito della assegnazione straordinaria di fondi di cui al DL n. 106 / 2021, il Comune di Cavenago d'Adda effettuerà una erogazione di contributi per il sostegno al pagamento di TARI, utenze e canoni di locazione maturati dal 21/02/20.

Si invitano i nuclei famigliari con ISEE uguale o inferiore a 20.000,00 che si trovassero in situazione di mancanza o limitazione di reddito economico che non gli permetta di rispondere ai bisogni primari a compilare e consegnare al Comune la istanza/dichiarazione sostitutiva di notorietà (allegato 1 al presente avviso), al fine di attestare l’effettiva condizione di vulnerabilità del proprio nucleo famigliare, consegnandola entro il 3 novembre 2021.

La dichiarazione con gli allegati richiesti: - contratto registrato (in caso di richiesta contributo locazione) - ISEE 2021 – bollette – documento identità firmatario) dovrà essere stampata, compilata, sottoscritta e corredata da una copia della carta d'identità del sottoscrittore e successivamente inviata al Comune all'indirizzo e-mail:  protocollo@comune.cavenagodadda.lo.it  

Chi non potesse autonomamente provvedere alla stampa o all’invio della documentazione potrà contattare telefonicamente i Servizi alla persona del Comune al numero 037170031 int. 201 per individuare delle modalità alternative di consegna e ritiro della dichiarazione o presentarsi allo sportello negli orari di apertura.    
L’erogazione del contributo avverrà mediante bonifico (o autoliquidazione del Comune in caso di insoluto TARI) a seguito di una valutazione/verifica dei requisiti da parte dei Servizi alla Persona (Assistente sociale professionale), che verrà realizzata attraverso colloquio telefonico e sulla base dell’autocertificazione che attesti la temporanea mancanza o limitazione di reddito economico che non permetta al nucleo famigliare di rispondere ai bisogni primari.

Il Servizio individuerà la platea dei beneficiari ed il relativo contributo tra i nuclei famigliari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno, per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico.    
Nell’istruttoria si seguirà l’ordine cronologico, facendo riferimento al momento in cui le stesse siano state completate in caso di richiesta di integrazione della domanda, fino ad esaurimento fondi. Più in particolare ai fini dell’assegnazione dei buoni spesa, si terrà conto di quanto dichiarato dall'istante nella apposita domanda ponendo particolare attenzione nello specifico a quanto autocertificato in merito alla non sussistenza di immediate risorse economiche disponibili per poter provvedere, anche in presenza di altro beneficio in misura non adeguata.           

Requisito indispensabile: ISEE in corso di validità uguale o inferiore a 20.000,00  
Verrà data priorità alle domande sulla base dei seguenti requisiti:      

a)  richieste dei nuclei famigliari con ISEE inferiore a 13.000,00 (valore utilizzato per le agevolazioni tariffarie stabilite dalla Giunta Comunale);

b) richieste dei nuclei famigliari che non hanno già ottenuto un buono spesa alimentare in precedenza;  

b) richieste di soggetti che hanno ridotto/perso il proprio reddito a partire dal 21 febbraio 2020 a causa dell’emergenza Covid-19;

c) richieste di nuclei che a causa dell’emergenza COVID-19 si trovano con conti corrente congelati e/o nella non disponibilità temporanea dei propri beni;

d) richieste di nuclei famigliari numerosi (5 o + componenti) e di nuclei mono-genitoriali;

e) richieste di anziani soli con pensione minima o in assenza di pensione;     
f) richieste di nuclei con persone disabili, in situazione di fragilità economica;          
g) richieste di partite Iva e altre categorie non comprese nei dispositivi di sostengo economico erogati dal Governo;       

h) richieste dei nuclei famigliari privi di reddito e privi di (o con ridotte o sospese) forme di sostegno pubblico (reddito, CIG, pensione, reddito/pensione di cittadinanza) e/o con ridotta o nulla disponibilità sul conto corrente.   
I contributi verranno assegnati a coloro che inoltreranno domanda entro il 3 novembre 2021 e risulteranno in possesso dei requisiti necessari, sino ad esaurimento delle risorse disponibili.            
LE EVENTUALI FALSE DICHIARAZIONI RESE NELLA ISTANZA – OLTRE A PREVEDERE LA RESTITUZIONE DEL VALORE DEI CONTRIBUTI CONSEGNATI – COMPORTANO UNA RESPONSABILITA’ IN MATERIA PENALE. LA GUARDIA DI FINANZA ESEGUIRA’ CONTROLLI A CAMPIONE.           

 

Il Comune di Cavenago d’Adda erogherà contributi del valore massimo di euro 600 in caso di richiesta di uno solo dei 2 contributi (utenze o locazione) e 1.000 in caso di richiesta di entrambe le tipologie di contributo.  
A seguito dell’istruttoria sarà redatta una graduatoria degli aventi diritto.  Una volta approvata la graduatoria definitiva:
- il beneficiario richiedente un contributo per fatture/bollette utenze idriche, elettriche, gas/metano o canone di locazione riceverà l’importo previsto, impegnandosi al pagamento delle stesse entro 5 giorni dall’effettiva ricezione del bonus che sarà erogato nelle modalità indicate nella domanda.
Entro 5 giorni dall’avvenuto pagamento il beneficiario dovrà trasmettere copia delle bollette/fatture recanti la ricevuta di avvenuto pagamento o attestazione dell’avvenuto pagamento del canone, sottoscritta dal proprietario dell’immobile. Gli utenti che richiedono il rimborso di fatture/bollette/canoni già pagate, devono trasmettere copia delle stesse regolarmente quietanzate, in allegato alla domanda. Il mancato rispetto di queste disposizioni comporterà la revoca del contributo e la richiesta di rimborso di quanto versato da parte del Comune.     

- Il beneficiario che ha richiesto un contributo per fatture/bollette TARI 2020/2021 riceverà all’indirizzo indicato nella domanda o a mano, copia della quietanza della bolletta in questione rilasciata dal Servizio Economico-Finanziario;        
LA SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE E’ FISSATA ALLE ORE 12:00 DEL 03 / 11 / 2021 
                                                                                                                                                                    
                                                                                                                                                                                             Il Responsabile del Servizio

                                                                                                                                            

Ultimo aggiornamento

Lunedi 04 Ottobre 2021